Informa i tuoi amici sui social.
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Che cosa è la fibromialgia ?

La fibromialgia è una sindrome comune e cronica che causa dolore fisico e disagio psicologico.

I sintomi della fibromialgia possono essere confusi con quelli di artrite o infiammazione dellearticolazioni . Tuttavia, a differenza dell’artrite, non è stato riscontrato che causi infiammazione e danni alle articolazioni o ai muscoli. È vista come una condizione reumatica, in altre parole, quella che causa dolore ai tessuti molli o dolore miofasciale.

Secondo l’Istituto Nazionale di Artrite e Malattie Muscoloscheletriche e della Pelle (NIAMS), circa 5 milioni di adulti di 18 anni o più negli Stati Uniti hanno esperienza di fibromialgia e l’80-90% dei pazienti con fibromialgia sono donne.

Fatti veloci sulla fibromialgia:Ecco alcuni punti chiave sulla fibromialgia. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • La fibromialgia provoca dolore diffuso, affaticamento e altri tipi di disagio.
  • I sintomi assomigliano a quelli dell’artrite, ma la fibromialgia colpisce i tessuti molli, non le articolazioni.
  • La causa è sconosciuta, ma i fattori di rischio includono lesioni traumatiche, artrite reumatoide e altre malattie autoimmuni, come il lupus e fattori genetici.
  • Non esiste una cura, ma i farmaci, l’esercizio fisico, l’ agopuntura e la terapia comportamentale possono aiutare ad alleviare i sintomi e migliorare la qualità del sonno.

 

Sintomi

La fibromialgia può portare a dolore diffuso, problemi di sonno e altri sintomi.

I sintomi comuni includono :

  • dolore diffuso
  • dolore alla mascella e rigidità
  • dolore e stanchezza nei muscoli del viso e nei tessuti fibrosi adiacenti
  • articolazioni e muscoli rigidi al mattino
  • mal di testa
  • modelli di sonno irregolare
  • sindrome dell’intestino irritabile (IBS)
  • periodi mestruali dolorosi
  • formicolio e intorpidimento alle mani e ai piedi
  • sindrome delle gambe senza riposo (RLS)
  • sensibilità al freddo o al caldo
  • difficoltà con la memoria e la concentrazione, noto come “fibro-nebbia”
  • fatica

Sono anche possibili le seguenti:

  • problemi con la vista
  • nausea
  • problemi pelvici e urinari
  • aumento di peso
  • vertigini
  • sintomi del raffreddore o influenzali
  • problemi di pelle
  • sintomi al petto
  • depressione e ansia
  • problemi respiratori

I sintomi possono comparire in qualsiasi momento durante la vita di una persona, ma sono più comunemente segnalati intorno all’età di 45 anni .

 

Trattamento

Circa il 20% delle persone con fibromialgia tenta l'agopuntura entro i primi 2 anni. Potrebbe funzionare, ma sono necessarie ulteriori ricerche.

L’attenzione medica è necessaria perché la fibromialgia può essere difficile da gestire. Poiché si tratta di una sindrome, ogni paziente sperimenterà una serie diversa di sintomi e sarà necessario un piano di trattamento individuale.

Il trattamento può includere alcuni o tutti i seguenti:

  • un programma di esercizi attivo
  • agopuntura
  • psicoterapia
  • terapia di modificazione del comportamento
  • cura chiropratica
  • massaggio
  • Fisioterapia
  • antidepressivi a basso dosaggio, sebbene questi non siano un trattamento di prima linea

Le persone con fibromialgia hanno bisogno di lavorare con il loro medico per elaborare un piano di trattamento che fornisca i migliori risultati.

farmaci

I farmaci possono essere raccomandati per trattare alcuni sintomi.

Questi possono includere antidolorifici da banco (OTC). Tuttavia, la European League Against Rheumatism (EULAR) ha emesso una raccomandazione contro l’uso di farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS ) per il trattamento della fibromialgia nelle loro linee guida aggiornate 2016.

Gli antidepressivi, come duloxetina o Cymbalta e milnacipran o Savella, possono aiutare a ridurre il dolore. Possono essere prescritti farmaci anti-sequestro, come il gabapentin noto anche come Neurontin e pregabalin o Lyrica .

Tuttavia, una revisione ha suggerito che i pazienti spesso smettono di usare questi farmaci perché non sono efficaci nell’alleviare il dolore o a causa dei loro effetti avversi.

I pazienti devono informare il medico di eventuali altri farmaci che stanno assumendo per evitare effetti collaterali e interazioni con altri farmaci.

Esercizio

In alcuni pazienti, una combinazione di esercizio aerobico e allenamento di resistenza o allenamento della forza è stata collegata a una riduzione del dolore , della tenerezza, della rigidità e dei disturbi del sonno.

Se l’esercizio fisico aiuta i sintomi, è importante mantenere la coerenza per vedere i progressi. Allenarsi con un partner o un personal trainer può aiutare a mantenere attivo il programma di esercizi.

Agopuntura

Alcuni pazienti hanno avuto miglioramenti della loro qualità della vita dopo l’inizio della terapia con agopuntura per la fibromialgia. Il numero di sessioni richieste dipenderà dai sintomi e dalla loro gravità.

Uno studio ha rilevato che 1 su 5 persone con fibromialgia utilizzano l’agopuntura entro 2 anni dalla diagnosi. I ricercatori hanno concluso che può migliorare il dolore e la rigidità, come mostrano ulteriori studi in corso.

Terapia di modificazione comportamentale

La terapia di modificazione comportamentale è una forma di terapia cognitivo comportamentale(CBT) che mira a ridurre i comportamenti negativi, stressanti o dolorosi e migliorare comportamenti positivi e consapevoli. Include l’apprendimento di nuove abilità di coping e esercizi di rilassamento.

 

Le cause

La causa esatta della fibromialgia non è chiara. Tuttavia, il pensiero corrente nel campo della reumatologia suggerisce che la fibromialgia è un problema con l’elaborazione del dolore centrale nel cervello, dove ci può essere una maggiore sensibilità o percezione del dolore a un determinato innesco.

Esiste una serie di probabili fattori di rischio, tra cui:

  • un evento fisico o emotivo stressante, traumatico, come un incidente d’auto
  • lesioni ripetitive
  • artrite reumatoide o altre malattie autoimmuni, come il lupus
  • problemi del sistema nervoso centrale (SNC)
  • il modo in cui i nostri geni regolano il modo in cui elaboriamo gli stimoli dolorosi

La fibromialgia può anche essere ereditaria. Le femmine che hanno un parente stretto con fibromialgia hanno un rischio più elevato di sperimentarlo da soli.

Le persone con artrite reumatoide, lupus o artrite spinale, noto spondilite anchilosante , hanno un rischio più elevato di sviluppare fibromialgia, così come i pazienti con alcune altre malattie reumatiche.

 

Diagnosi

Può richiedere del tempo per confermare una diagnosi di fibromialgia perché i sintomi assomigliano a quelli di altre condizioni, come l’ ipotiroidismo . Queste condizioni devono prima essere escluse prima di diagnosticare la fibromialgia.

Non ci sono test di laboratorio per la condizione, e anche questo può portare a diagnosi ritardate o mancate.

L’American College of Rheumatology ha stabilito tre criteri per la diagnosi della fibromialgia.

  1. dolore e sintomi nella settimana precedente, su 19 parti del corpo identificate, livelli di affaticamento oltre la norma, sonno insoddisfacente o problemi cognitivi
  2. sintomi che sono in corso da almeno 3 mesi
  3. nessuna presenza di un altro problema di salute che spiegherebbe i sintomi

In precedenza, per diagnosticare la condizione venivano utilizzati “punti di gara”. Tuttavia, questi non sono più raccomandati per aiutare la diagnosi di fibromialgia.

 

Dieta

Misure dietetiche sono state suggerite per migliorare i sintomi della fibromialgia.

Questi includono:

  • Alimenti ad alta energia a basso contenuto di zuccheri: alimenti come mandorle, fagioli, farina d’avena, avocado e tofu contengono molta fibra ma senza zuccheri aggiunti. Questi possono aiutare ad aumentare l’energia durante il giorno, contribuendo a migliorare i sintomi di stanchezza che si verificano a causa della condizione.
  • Evitare cibi che contengono glutine: uno studio del 2014 ha suggerito che la sensibilità al glutine può contribuire alla fibromialgia. Lo studio ha dimostrato che la rimozione di alimenti che contengono glutine dalla dieta può essere in grado di ridurre il dolore, anche nei pazienti che non hanno la malattia celiaca . Questo è anche legato a un programma di dieta per ridurre l’infiammazione.
  • Ritaglio di oligo-di-mono-saccaridi e polioli fermentabili (FODMAP): uno studio recente hadimostrato che una dieta povera di FODMAP potrebbe avere effetti promettenti sui livelli di dolore nelle persone con fibromialgia.
  • Non mangiare additivi ed eccitotossine: un rapporto ha mostrato che tagliando fuori gli additivi dalla dieta, come l’aspartame e il glutammato monosodico (MSG), può ridurre significativamente i sintomi del dolore. È stato anche dimostrato che il dolore delle persone coinvolte nello studio aumenta quando questi additivi sono stati rimessi nella dieta.
  • Mangiare più semi e noci: ci sono poche prove per sostenere una relazione diretta tra semi, noci e un miglioramento dei sintomi della fibromialgia. Tuttavia, sono noti per contenere potenti micronutrienti e minerali che sono importanti per la funzione cellulare, e questo può supportare le persone con questa condizione.

Mantenere una dieta equilibrata e un peso sano è vitale per la salute in corso e può migliorare la qualità della vita di una persona. Gli studi hanno dimostrato che le persone con fibromialgia e obesità hanno mostrato un miglioramento della qualità della vita e dei sintomi del dolore una volta perso il peso.

Sono necessarie ulteriori ricerche sugli effetti della dieta sulla fibromialgia, ma accertarsi che la dieta sia a basso contenuto di zuccheri e glutine è un buon punto di partenza. Non c’è certamente alcun danno sta provando queste opzioni per sostenere il trattamento.

 

Punti di gara

Leggendo la fibromialgia, potresti aver trovato il termine “punti di gara”.

Queste sono alcune aree del corpo in cui si dice che la fibromialgia causi più dolore. Questi includono la parte posteriore della testa, le ginocchia interne e i gomiti esterni. Il dolore può anche essere aumentato nel collo e nelle spalle, nei fianchi esterni e nella parte superiore del torace.

Medici utilizzati per diagnosticare la fibromialgia in base a come reagiscono alla pressione in questi punti. Tuttavia, questo non è più visto come un modo accurato per diagnosticare la condizione, e i punti di gara non sono più utilizzati come un indicatore affidabile di fibromialgia.

Le iniezioni non sono consigliate in questi punti. Tuttavia, il dolore ora è pensato per essere più diffuso e presentare diversamente in persone diverse. Invece di aree specifiche o punti di dolore, la fibromialgia è identificata dalla gravità e dalla natura cronica del dolore.

Consultare un medico per escludere altre cause di dolore in queste aree.

prospettiva

Non esiste una cura definitiva per la fibromialgia, ma ora sono disponibili più opzioni di trattamento e criteri diagnostici più chiari.

I sintomi possono migliorare in modo significativo, a condizione che il paziente segua il loro piano di trattamento.

 

Traduzione dall’originale   dal Medical News Today

 

https://www.medicalnewstoday.com/articles/147083.php

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *